porto napoli
Il porto di Napoli

Gli imprenditori delle compagnie di navigazione puntano il dito contro il presidente Spirito

Ressa e caos al molo Beverello, per gli imbarchi per le isole. La crisi maggiore si registra alle 8.30 e alle 14.30, secondo quanto denunciano gli armatori, che sono pronti a scendere sul sentiero di guerra contro quello che ritengono l’«immobilismo» da parte dell’Authority di Napoli e del presidente dell’Adsp, Pietro Spirito. Disorganizzazione all’ennesima potenza, e misure anticontagio che nessuno rispetterebbe, dando vita a pericolosi assembramenti da parte dei viaggiatori in attesa. Tutto ciò, hanno tenuto a sottolineare gli armatori, potrebbe essere risolto con poche mosse, ma al momento, sottolineano, non hanno avuto modo di potersi, nemmeno confrontare sulla problematica – e non per causa loro – con l’Adsp del Mar Tirreno centrale.

Riproduzione Riservata