venerdì, Agosto 12, 2022
HomeNotizie di Attualità«Reparto chiuso, i bambini senza cure all'Annunziata»

«Reparto chiuso, i bambini senza cure all’Annunziata»

I bimbi di Forcella dovranno raggiungere il Santobono

di Mauro Della Corte

Chiude il reparto pediatrico all’ospedale Annunziata di Napoli. Lo ha deciso la Regione Campania e la direzione del Santobono-Pausilipon con un provvedimento che ha tagliato 16 posti letto dedicati ai bambini di Forcella e della Duchesca. Due territori già abbandonati al degrado dalle istituzioni e che non potranno nemmeno contare più su un presidio ospedaliero fondamentale per la cura dei più piccoli. A richiamare l’attenzione sulla vicenda, nella giornata di ieri, il «Comitato di Lotta Napoli Sergio Romeo» che ha occupato per diverse ore le stanze vuote del reparto ormai scomparso.

«Abbiamo appreso che il presidente De Luca – ci spiega Stefania, una portavoce – con l’aiuto del Santobono ha eliminato i posti letto che c’erano nella degenza bambini dell’ospedale Annunziata». Una decisione che soprattutto in questo momento, con l’emergenza Covid e la carenza di strutture sanitarie sul territorio, rasenta l’assurdo. I manifestanti hanno fatto sentire la propria disperazione testimoniata anche dagli striscioni appesi alla finestra dello storico nosocomio partenopeo. Hanno presidiato il reparto e hanno chiesto di poter interloquire con i responsabili.

Le parole del dottor Ruotolo

«Ci ha raggiunti il dottor Ruotolo del Santobono-Pausilipon e vi ha spiegato che la degenza doveva essere chiusa perché mancava il personale e quelli dislocati all’Annunziata erano stati richiamati nella struttura collinare». Una chiusura, ha spiegato il dottor Ruotolo, solo temporanea. Nel frattempo i vertici dell’azienda sanitaria hanno assicurato che presso l’ospedale di Forcella verrà dislocata un’ambulanza pronta a intervenire e soccorrere i bambini del quartiere.

La portavoce però spiega le sue perplessita nel fatto che «il Santobono è pieno di malati da Covid-19». Fatto che pregiudicherebbe l’arrivo dei pazienti non affetti dal nuovo coronavirus. «Forcella è già un quartiere molto degradato, ed è l’ennesimo colpo. Vorrei dire al presidente De Luca: invece di aumentare gli ospedali, li chiudi?». Il Comitato ha assicurato che andrà avanti nella propria lotta e che vigilerà sull’Annunziata sperando che si tratti veramente di una chiusura temporanea e non definitiva. «Noi sappiamo bene come fanno, lo hanno già fatto con altri ospedali: lo dedicano al covid, lo chiudono e poi non lo riaprono. Non vorremmo che capitasse anche al reparto pediatrico dell’Annunziata».

Il problema principale del sistema sanitario in Campania è la mancanza di personale sanitario. Sotto questo profilo la Regione Campania sembra ancora latitare. Contrariamente alle belle parole, pronunciate nelle dirette, la tutela dei più piccoli sembra ancora lontana. Come può un bambino vivere e crescere, con la speranza nel futuro, se abita in un quartiere totalmente abbandonato dallo Stato e con un presidente di Regione che ogni due per tre chiudere scuole e strutture sanitarie?

Leggi anche...

- Advertisement -