Il Comune di Napoli intervenga tempestivamente per fissare regole e requisiti per gli appartamenti trasformati in ‘bed & breakfast’ , che proliferano in città ma non offrono alcuna garanzia, e che, in alcuni casi, vengono utilizzati dalla camorra, come è emerso dall’ottima azione, condotta dall’unità antiabusivismo della Polizia Municipale di Napoli, che ha portato allo sgombero di sedici appartamenti del Comune, occupati abusivamente, in Vico San Nicola al Nilo, tra cui un appartamento trasformato in bed & breakfast”. E’ quanto afferma il dirigente di “Sud Protagonista”, Salvatore Ronghi.

Nella mancanza di regole e di controllo del territorio si annidano abusi, illegalità ed anche clientelismo politico, come sembra stia avvenendo nel settore di questa tipologia di strutture turistiche, nell’indifferenza del Comune di Napoli – ha aggiunto Ronghi –, per il quale questa situazione provoca anche un forte danno di immagine e di attrattività turistica per la città di Napoli”.