Le parole del presidente di Polo Sud.

“Forza Italia in Campania se la passa molto male. Rischia di affogare in un mare di guai. Mara Carfagna, forte del suo plotone di fedelissimi parlamentari, da tempo ha avviato uno scontro all’arma bianca sulla nomination di Stefano Caldoro. Anche Mastella con la bella Sandra spara ad alzo zero. Il vecchio Cavalier Berlusconi per il momento tiene il passo sul nome di Caldoro nell’attesa dell’ok definito di Salvini e Meloni. Ma il tempo passa e la partita e’ nuovamente tutta aperta. E mentre la Pascale strizza l’occhio alle sardine i referenti campani del Cavaliere se le danno di santa ragione con i seguaci della Carfagna”. Lo dichiara in una nota l’ex deputato di Napoli Amedeo Laboccetta.

“Al di la’ dei comunicati di facciata lo scontro e’ furibondo e senza esclusione di colpi. Il buon Caldoro, fermo ai box, e’ costretto a fare il pesce in barile per non essere definitivamente imbalsamato. Ma lo scontro in atto non e’ solo sul nome del candidato presidente, ma anche e soprattutto per stabilire una volta e per tutte chi effettivamente comanda sul territorio in Forza Italia. Nel frattempo gli elettori hanno preso il largo e navigano in altri mari. Sul fronte opposto – conclude – il Governatore De Luca, se la gode, e sornione se la ride”.

ad