La Reggia di Caserta

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Interventi nel palazzo, nel parco e nel Giardino inglese per quasi 14 milioni di euro. Si appresta a riapre il “cantiere” della Reggia di Caserta: domani, giovedì 20 settembre, scade il termine per le presentazioni delle offerte per l’aggiudicazione degli appalt. “Se tutto andrà secondo le previsioni – fanno sapere dalla Direzione della Reggia – entro Natale avremo dunque l’aggiudicazione e a primavera apriranno i cantieri”. L’attuazione degli interventi in progetto, per l’importo complessivo di 13.982.850 euro, consentirà di eseguire le opere più urgenti eliminando il degrado di parti del palazzo e del parco, risultato della carenza di manutenzione periodica degli ultimi tre decenni.

Questi gli interventi all’interno del palazzo reale: restauro di gran parte delle porzioni di facciate dei due cortili occidentali, ancora transennate, perché rimaste escluse dai precedenti finanziamenti speciali, con miglioramento dell’estetica e della fruibilità; restauro dei due androni laterali della facciata principale di ingresso agli Appartamenti reali e all’Archivio di Stato, con l’eliminazione della patina di sporco e delle microfessurazioni della pietra e dell’intonaco; risanamento della copertura del braccio occidentale, interessata dal crollo del 2014, e della porzione posteriore della Cappella palatina; restauro delle porzioni del rivestimento marmoreo dello scalone, che, nonostante l’apparente integrità, presenta principi di distacco; restauro dell’arredo storico e delle decorazioni delle camere da letto di Francesco II e di Gioacchino Murat nell’ala ottocentesca degli Appartamenti reale. Nel parco si interverrà per la manutenzione della vegetazione arborea con abbattimenti, sfoltimenti e rimpiazzi e con il restauro delle finiture architettoniche e dei viali nella zona della Peschiera. Nel giardino inglese si interverrà invece per la manutenzione della vegetazione arborea, il restauro delle antiche serre e la manutenzione e l’adeguamento impiantistico del Casino.

I prossimi interventi con ulteriori 53 milioni di euro di finanziamenti

A questo intervento seguiranno quelli in programma, per il palazzo, con gli altri finanziamenti speciali stanziati nel Programma delle opere complementari al PON Campania 2014-2020 e, per il parco e il giardino inglese, con i Fondi rinvenienti 2007-2013. Si tratta di ulteriori 53 milioni che praticamente completeranno il restauro della Reggia e permetteranno le nuove funzionalità previste dal piano governativo per la destinazione educativa e culturale del monumento. Il progetto in appalto è stato redatto dagli uffici tecnici della Reggia. In occasione dell’iniziativa “Giornate Europee del Patrimonio”, sabato 22 settembre durante l’apertura serale (19.30-22.30) e domenica 23 settembre per tutto il giorno, nella sala Giunone verrà proiettata a ciclo continuo una presentazione del progetto di restauro. Alle ore 20 del sabato e alle ore 11 e alle 17 della domenica la presentazione godrà dell’intervento diretto dei progettisti.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT