Vincenzo De Luca

Le parole del presidente della Regione a Radio Crc.

“Cinque mesi fa avevamo paginate intere di giornali che annunciavano un disastro ambientale imminente. Non e’ successo nulla. C’e’ ancora questa tendenza a flagellarsi con le nostre mani. Salvini non ha mai capito che per parlare della Campania deve alzarsi in piedi, perche’ possiamo dare un esempio a tutti. Abbiamo tassi di raccolta differenziata superiori alla Lombardia”. Lo ha dichiarato il governatore della Campania Vincenzo De Luca a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC.

“L’unica cosa che si puo’ fare e’ lavorare con piani di emergenza per non creare disagi, cosa che non e’ accaduta, creando situazioni d’inferno all’interno della citta’ per quanto riguarda la mobilita’ – continua – Io mi vado convincendo che in questo benedetto Paese l’unica rivoluzione sono io. Stiamo facendo, in Campania, la rivoluzione della liberta’. La seconda rivoluzione e’ quella del linguaggio. Quando sento parlare altri interlocutori politici, non capisco nulla. In Campania parliamo, per il 90%, di questioni concrete, come sanita’, aprendo il reparto di ortopedia a Sorrento, avviando i lavori per un reparto per i malati di SLA, abbiamo investito 100 milioni di euro per la ristrutturazione dell’ospedale degli Incurabili. Tutti hanno avuto modo di constatare che abbiamo una Regione e una sanita’ di eccellenza. Voglio sapere quanti politici riescono a parlare, non della politica politicante, ma di fatti concreti”.

ad

“Sul tema del lavoro abbiamo fatto delle iniziative che pongono la Campania al vertice. Navigator? Abbiamo fatto esattamente cio’ che avevamo detto di voler fare da tre mesi. La Regione ha preteso da Anapl l’assunzione dei dipendenti, senza firmare nessun accoro. E’ obbligo di Anpal utilizzare i navigator dopo averli contrattualizzati, in qualunque posto tranne che nella Regione, che non ne ha bisogno”. Ha proseguito il presidente della Regione.

“Nella nostra realta’, in troppe occasioni, il reddito di cittadinanza e’ stato utilizzato per finanziare la camorra, ad avere la possibilita’ di fare il doppio lavoro, c’e’ stato un processo di corruzione di massa – ha continuato De Luca – Abbiamo scoperto che 100mila famiglie non avevano diritto al reddito di cittadinanza. Ci vuole tanto a capire che se paghi per sei mesi, persone a cui il reddito non spetta, quei soldi non li rivedrai mai piu’? Una grande ipocrisia. Avendo una linea di buon senso si riuscira’ a modificare questa norma”.