Ancora un altro Action day della polizia metropolitana di Napoli, operazione per il contrasto dei reati ambientali. Questa volta ha avuto come obiettivi autocarrozzerie, autolavaggi e attività di autodemolizione della zona di Posillipo a Napoli e di Pozzuoli. Undici gli operatori controllati dagli agenti del comando di Via Pietravalle – ai quali si sono aggiunti, come di consueto in questo tipo di attività, quelli dei distretti di Nola e Pompei – coordinati dal comandante Lucia Rea. Otto gli esercizi sequestrati,una decina le persone denunciate all’autorità giudiziaria, circa 50mila euro l’ammontare delle sanzioni pecuniarie comminate. Sequestrate anche nove auto.

ad

Tra i reati contestati, l’assenza di autorizzazione allo scarico in fogna, la mancanza di autorizzazioni sanitarie, abusivismo edilizio, stoccaggio non autorizzato e abbandono di rifiuti, mancanza di autorizzazioni in materia ambientale o difformità dalle stesse. I controlli sono scattati sulla base di analisi territoriali sulla diffusione e la localizzazione degli illeciti contro la salute dei cittadini e la salubrità dell’ambiente, oltre che in virtù di denunce presentate presso il Comando (quintuplicate negli ultimi due anni e mezzo). Nello specifico, le attività oggetto delle indagini, si sono svolte in Via del Casale, a Via Scarfoglio, Via Caravaggio, Via Boccaccio, a Piazza del Capo di Posillipo sulla discesa Coroglio, e a Pozzuoli in Viale Bognar.