Nel 2018 le rapine in banca sono diminuite del 29,2% rispetto al 2017, passando da 373 a 264. Il dato emerge dell’indagine condotta da Ossif, il Centro di ricerca Abi in materia di sicurezza secondo cui risulta in “netto calo anche il cosiddetto indice di rischio – cioe’ il numero di rapine ogni 100 sportelli – che e’ passato da 1,4 a 1″. Tra il 2007 al 2018, le rapine allo sportello sono diminuite del 92%, passando dalle 3.364 del 2007 alle 264 del 2018.

ad

Le rapine sono diminuite in Abruzzo (-28,6%, da 7 a 5), Calabria (-83,3%, da 6 a 1), Emilia Romagna (-57,1%, da 42 a 18), Lazio (-39,6%, da 53 a 32), Liguria (-40%, da 10 a 6), Lombardia (-33,3%, da 51 a 34), Marche (-22,2%, da 9 a 7), Piemonte (-47,1%, da 34 a 18), Puglia (-27,5%, da 51 a 37), Toscana (-17,9%, da 28 a 23), Veneto (-42,9%, da 14 a 18) e sono rimaste invariate in Campania (30 rapine), in Friuli Venezia Giulia e in Molise (1 rapina).

 

Aumenti si sono invece verificati in Basilicata (con 4 rapine da 2), Sicilia (con 30 rapine da 28), in Trentino Alto Adige (con 3 rapine da 0) e Umbria (con 6 rapine da 4).