Le indagini sono state condotte fra il 2018 ed il 2019 per evidenziare le continue vessazioni ai danni del commerciante

Avevano preso di mira un commerciante di Camposano (Napoli) costringendolo a consegnare soldi, 400 euro, per poter continuare a lavorare. Per questo e per altre richieste estorsive due uomini di Cicciano (Napoli) sono stati sottoposti alla custodia cautelare in carcere e al divieto di dimora in Campania, poiché gravemente indiziati, a vario titolo, di estorsione e tentata estorsione aggravate dal metodo mafioso. Le indagini, condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Nola, hanno consentito di accertare che i due, tra il 2018 e il 2019, in qualità di appartenenti al clan Nino, operante nel comune di Cicciano, hanno avanzato reiterate richieste estorsive ai danni del commerciante.

ad
Riproduzione Riservata