D10S Story, gli anni napoletani di Maradona – Con il Napoli ancora in ritiro, nel luglio del 1984, Ferlaino comincia già a rendersi conto della capacità unica di Diego di attirare a sé le grandi folle.

di Francesco Monaco.

Stylo24 racconta l’epopea di Diego all’ombra del Vesuvio, recuperando, grazie ai giornali dell’epoca, quella che resterà per sempre una stagione indimenticabile per la piazza napoletana.

ad

Maradona è sempre stato un fenomeno in grado di attrarre a sé le grandi folle. Il rapporto con i tifosi del Napoli, poi, è di quelli difficili da spiegare. Qualcuno una volta ha detto che Diego è stato creato apposta per venire all’ombra del Vesuvio. Sta di fatto che già nell’estate del 1984, prima ancora di vederlo scendere in campo con la maglia azzurra, Ferlaino cominciò a rendersi conto della portata dell’onda mediatica che l’argentino era (e sempre sarà) in grado di creare.

Un primo esempio, in realtà, si era già avuto al San Paolo, il giorno della presentazione ufficiale, con 50mila persone che pagarono mille lire solo per vederlo palleggiare nel terreno di gioco dell’impianto di Fuorigrotta. Ma un secondo arrivò solo qualche settimana dopo nel ritiro di Castel Del Piano, a Grosseto, sebbene all’insaputa della società partenopea. Il 28 luglio, infatti, 525 persone, e il numero sarebbe potuto essere ben più ampio se il Napoli non lo avesse scoperto in tempo, pagarono le ormai solite mille lire per poter assistere a un allenamento di Maradona.

Il tutto, come raccontano i giornali dell’epoca, in appena un quarto d’ora. L’iniziativa, che sarebbe persino stata autorizzata dalle autorità politiche e sportive, a quanto risulta avrebbe dovuto contribuire a coprire parte delle spese sostenute da una associazione assistenziale per l’acquisto di una autoambulanza costata 35 milioni. A quei ritmi, l’obiettivo sarebbe stato raggiunto senza troppe difficoltà.

Leggi anche / L’incontro segreto tra Agnelli e Maradona
Leggi anche / Quando Maradona disse: «Resto a Barcellona, il campionato italiano non ha bisogno di me»
Leggi anche / I problemi a Barcellona e quella confessione all’amico Passarella: «Voglio giocare in Italia»
Leggi anche / Juliano vola a Barcellona, comincia il corteggiamento a Maradona
Leggi anche / Il Napoli fa sul serio e Barcellona si divide sulla cessione di Maradona
Leggi anche / «Scusi, è vero che il Napoli ha preso Maradona?»
Leggi anche / «Voglio andare al Napoli per vincere il primo scudetto»
Leggi anche / Salta tutto: «Maradona resta al Barcellona»
Leggi anche / Ferlaino chiama Nunez: «Riapriamo la trattativa»
Leggi anche / Ferlaino invia 5 miliardi al Barcellona, Maradona è a un passo dal Napoli
Leggi anche / Arrivano anche le garanzie del Banco di Napoli, adesso è fatta per davvero
Leggi anche / Salta tutto, i giornali titolano: «Maradona niente più Napoli»
Leggi anche / Il telex della discordia che può portare Maradona al Napoli
Leggi anche / Il Napoli ha acquistato Maradona: la città esplode di gioia
Leggi anche / Maradona firma con il Napoli fuori tempo massimo, ma a realizzare il sogno ci pensano Ferlaino e una busta vuota
Leggi anche / «Buonasera napoletani, io sono molto felice di essere con voi»
Leggi anche / «Sono venuto al Napoli per aprire un ciclo, non ho paura della Juve»
Leggi anche / Il primo giorno di Maradona da calciatore del Napoli: «Sarei felice di essere il capitano»
Leggi anche / «Grazie all’amore di Napoli, Maradona dimostrerà di essere il migliore del mondo»