Dato allarmante: nell'ultimo semestre, in Campania, finiscono all'asta quasi 1.200 abitazioni (foto di repertorio)

Le piattaforme online possono esservi di grande aiuto

Le ragioni che spingono a cercare un nuovo appartamento in affitto sono le più disparate.

Si può essere spinti dal desiderio di trovare una sistemazione migliore, più spaziosa, magari a fronte di un aumento di stipendio appena ricevuto.

ad

Potrebbe, invece, essere mossa dalla necessità di trovare un primo alloggio, magari perché appena trasferiti in una nuova città per ragioni di studio o lavoro.

Inutile specificare che in questo caso la componente tempo diventa cruciale. Spesso, infatti, capita di essere convocati per una nuova collocazione lavorativa solo pochi giorni prima della presa di servizio, con la conseguenza di subire un vero e proprio stravolgimento di vita senza avere il tempo per organizzarsi.

In questi frangenti è fondamentale sapere di potersi appoggiare a strumenti di ricerca efficaci e rapidi per l’individuazione di un appartamento ottimale, in tempi rapidi.

I servizi delle piattaforme online servono proprio a questo: fornire un accesso veloce e intuitivo agli annunci; uno tra tutti è quello offerto dal sito di affitti privati ZappyRent, innovativo e facile da navigare.

I vantaggi del suo utilizzo sono numerosi e piuttosto evidenti.

Dalla homepage si accede molto facilmente alle pagine dedicate alle principali città italiane, dove sono riportate le proposte pubblicate dai proprietari.

Orientarsi tra queste è piuttosto agevole, basta circoscrivere la ricerca selezionando i parametri idonei alle proprie esigenze legate al budget, alla formula abitativa, al periodo di permanenza e, non per ultima, alla zona di preferenza.

In questo modo si potranno visualizzare solo gli annunci più in linea con quanto si sta cercando.

Oltretutto non è da trascurare il fatto che in questo preciso momento storico i prezzi dei canoni d’affitto stiano subendo un drastico calo, generato dagli effetti della pandemia.

L’incremento dell’offerta immobiliare in locazione e la diminuzione della domanda ha, di fatto, portato molti proprietari e rivedere i prezzi proposti limandoli a favore degli inquilini.

Basti pensare che i canoni relativi ai monolocali hanno subito una contrazione dello 0,2% , mentre le formule più spaziose come bilocali e trilocali addirittura una diminuzione dello 0,9%.

Tradotto in cifre, solo per citare alcuni esempi, si può fare a riferimento a tariffe medie nella solo città di Torino pari a 280 Euro al mese per un monolocale e 390 Euro e 510 Euro rispettivamente per bilocali e trilocali. Proprio Torino, infatti, si afferma tra le città più convenienti dove trasferirsi.

A Bologna invece i prezzi oscillano tra i 540 Euro dei monolocali e gli i 800 Euro dei trilocali.

Milano, infine, rimane sempre la città più cara in termini di costo degli affitti, una media di 680 Euro per un monolocale, 930 Euro per un bilocale e 1.240 Euro per un trilocale.

C’è da dire, inoltre che, sempre per incentivare gli inquilini a prendere casa in affitto, stanno prendendo piede le stipula dei contratti a canone concordato, con un incremento dell’1,9% e dei contratti transitori, che segnano +1,2%.

Una condizione ideale per chi sta cercando casa proprio in questo momento, soprattutto se si avvale della piattaforma ZappyRent.

Proprio lì, infatti, si possono trovare le occasioni migliori.

A conferma di ciò c’è il fatto che a Milano, ad esempio, sono presenti annunci di monolocali in affitto già a partire da 500 Euro al mese, che salgono a 700 Euro per i bilocali e a 900 Euro per i trilocali. Somme ben inferiori rispetto ai costi medi registrati in città.

Stesso discorso vale per Bologna, dove un monolocale può costare anche 390 Euro, un bilocale e un trilocale anche 500 o 750 Euro.