Studenti in rivolta per le nuove modalità di accesso alla Facoltà di Psicologia dell’Università Federico II di Napoli. Ecco il cambiamento

Questa mattina alle ore 11.00 gli studenti di Napoli si sono riuniti presso la Domus Art di via Santa Chiara per protestare insieme al legale Michele Bonetti.

Una protesta relativa alla nuova modalità per accedere alla Facoltà di Scienze e Tecniche psicologiche dell’Università Federico II. A quanto pare non ci sarà più alcun test d’ingresso, ma si terrà conto esclusivamente del voto ottenuto alla maturità.

ad

Queste a seguire sono le dichiarazioni di rabbia dell’Unione degli Universitari, intervenuto a nome di tutti gli studenti:

“Riteniamo gravissimo che il metodo di accesso al dipartimento di Scienze e Tecniche psicologiche alla Federico II sia basato unicamente sul voto di maturità, una scelta che lascia fuori un’ampia fascia di studenti che non sono riusciti a prendere il fatidico 100 ledendo quindi il diritto allo studio di tutti coloro che non hanno ottenuto lo stesso risultato”.

L’Unione degli Universitari chiede che venga seguito lo stesso iter eseguito dalla Facoltà di Medicina, che si è svolto senza cambiare nulla con le medesime modalità di accesso degli altri anni.