di Giancarlo Tommasone

Continua lo sciopero dei marittimi impiegati a bordo delle navi Florencia e Cartour Gamma. La prima è attraccata a Napoli, la seconda a Catania. La protesta, secondo quando si apprende, dovrebbe continuare anche nelle prossime ore.

Nella giornata di venerdì abbiamo assistito alla manifestazione di protesta dei dipendenti (marittimi e amministrativi), che dopo la cessione delle rotte da parte di TTT Lines al gruppo Grimaldi, temono che non vengano rispettati i livelli occupazionali

Il traghetto Florencia

In pratica, il timore, come hanno tenuto a sottolineare i lavoratori, sarebbe giustificato dalla possibilità che dopo la cessione delle rotte da parte della attuale società al gruppo Grimaldi, si rischi «di essere assimilati dalla nuova società con il contratto a chiamata e non più con quello ‘particolare’ che prevedeva la garanzia di lavoro per sei mesi all’anno». Per questo, motivo, dopo la protesta si è svolto anche un incontro in Prefettura a Napoli, per chiedere la convocazione dei vertici della Grimaldi.

Il «giallo» della delegazione della Grimaldi

Le voci di «ponte di comando» (voci di corridoio, indiscrezioni, nello slang dei marittimi, ndr) riferiscono di un presunto incontro avvenuto questa mattina a Napoli. Un paio di delegati aziendali della Grimaldi si sarebbero spinti fino alla nave attraccata a Napoli, la Florencia (del gruppo Grimaldi) e avrebbero rassicurato i lavoratori sul loro futuro contrattuale.

Il porto di Napoli 

Le considerazioni del sindacato Filt Cgil a Stylo24

Stylo24, riguardo alla circostanza, ha raccolto le considerazioni di Rosalba Cenerelli, segretario generale Filt Cgil Napoli. «Anche a noi sono arrivate voci di questo presunto incontro, tutt’altro che ufficiale, ma al momento non abbiamo avuto la minima comunicazione in merito. La questione riguarda il futuro di 160 lavoratori (148 marittimi e 12 amministrativi), per i quali, nelle prossime ore, si dovrà per forza di cose aprire un tavolo di trattative».

L’armatore Manuel Grimaldi

Ma cosa temono i marittimi, nonostante le presunte rassicurazioni che avrebbero avuto nelle scorse ore, durante il suddetto probabile incontro con i delegati Grimaldi? Il timore è che – sottolineiamo, si tratta di altra indiscrezione di queste ore – i livelli occupazionali, tramite il cosiddetto contratto «particolare» siano concessi solo ai dipendenti impiegati sulla Florencia (appartenente al gruppo Grimaldi) e non siano estesi invece a quelli imbarcati sulla Cartour Gamma (della Caronte & Tourist).