Usb: gravi criticità tra l’azienda e coloro che hanno scelto la tutela di un sindacato non confederale.

Presidio di protesta stamattina a Napoli, davanti l’ingresso principale dell’Hotel “Una Napoli” di piazza Garibaldi, dove i dipendenti della struttura alberghiera (lavoratori addetti al ricevimento, ristorazione e reception) hanno incrociato le braccia per problematiche che vanno dalle questioni di sicurezza a quelle sindacali. Lo rende noto un comunicato dell’Usb. Adolfo Vallini, dell’esecutivo provinciale Usb Lavoro Privato, nella nota evidenzia anche “gravi criticità sorte tra l’azienda e i lavoratori che hanno scelto democraticamente la tutela di un sindacato non confederale”.

“È inaccettabile la deriva autoritaria assunta dall’azienda nella gestione dei turni e dei riposi in modo unilaterale – dichiara Vallini – senza alcun confronto con le organizzazioni sindacali, privando di fatto la possibilità ai lavoratori di poter conciliare la vita professionale, con quella privata e familiare”. L’Usb, conclude la nota, “resta disponibile al confronto per trovare soluzioni condivise”.

ad