Dall'alto a sinistra, in senso orario: Salvatore Micillo, Vincenzo Spadafora, Luigi Gallo, Carlo Sibilia, Angelo Tofalo; Gennaro Migliore, Paolo Siani, Raffaele Topo, Piero De Luca, Umberto Del Basso De Caro; Michela Rostan, Federico Conte; Catello Vitiello

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

 

di Giancarlo Tommasone

L’inchiesta di Stylo24 sulla produttività dei parlamentari campani, si occupa oggi di 13 deputati alla Camera, 5 del Movimento 5 Stelle, 5 del Partito democratico, 2 di Liberi e uguali e uno del Gruppo Misto.

Partiamo con i pentastellati:
il sottosegretario all’Ambiente, Tutela
del territorio e del Mare, Salvatore Micillo, fa registrare il 23.85% (480) di presenze
al voto, il 4.92 (99) di assenze
e il 71.24% (1.434) di missioni

Non ha espresso alcun voto ribelle, mentre sta lavorando a 32 disegni di legge in qualità di cofirmatario. Vincenzo Spadafora, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, conta il 15.35% (309) di presenze, il 2.43% (49) di assenze e l’82.22% (1.655) di missioni. Nessun voto contrario espresso, nessun atto presentato. Luigi Gallo, presidente della Commissione VII Cultura fa segnare il 54.69% (1.101) di presenze, il 5.02 (101) di assenze e il 40.29 (811) di missioni. Ha espresso 3 voti ribelli, votando cioè diversamente dal proprio gruppo parlamentare. Ventiquattro gli atti di cui è primo firmatario, 57 quelli di cui è cofirmatario. Il sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia, si attesta sul 14.01% (282) di presenze, il 5.76 (116) di assenze e sull’80.23 (1.615) di missioni. Ha votato sempre come il proprio gruppo di appartenenza, è al lavoro, come cofirmatario, su due atti. Angelo Tofalo, sottosegretario alla Difesa, conta il 6.06% (122) di presenze, l’1.29% (26) di assenze e il 92.65% (1.865) di missioni. Nessun voto ribelle espresso, è al lavoro su due atti in qualità di cofirmatario.

Tutti e 5 i deputati grillini hanno votato
a favore della Fiducia alla legge di Bilancio 2019

Passiamo ora al Partito democratico: Gennaro Migliore, componente Commissione permanente I Affari costituzionali, conta il 78.94% (1.589) di presenze, il 20.72 (417) di assenze e lo 0.35 (7) di missioni. Ha espresso 2 volte voto ribelle e lavora a 219 atti come primo firmatario, 394 come cofirmatario e a disegni di legge in qualità di relatore. Paolo Siani, componente Commissione permanente XII Affari sociali fa registrare l’87.48% (1.761) di presenze, il 12.52% (252) di assenze, lo 0% (0) di missioni. Solo una volta ha espresso voto ribelle, lavora a 22 atti come primo firmatario e a 407 atti in qualità di cofirmatario. Raffaele Topo, componente Commissione permanente VI Finanze, conta il 97.07% (1.954) di presenze, il 2.93% (59) di assenze, mentre la casella delle missioni segna zero.

Sei volte ha espresso voto ribelle, lavora a 35 atti come primo firmatario e a 245 come cofirmatario. Piero De Luca, figlio del governatore della Campania, è componente della Commissione permanente XIV Politiche Unione Europea. Conta il 90.61% (1.824) di presenze, il 5.86 (118) di assenze e il 3.53% (71) di missioni. Una volta ha espresso voto ribelle, lavora a 82 atti come primo firmatario e a 52 atti in qualità di cofirmatario. Umberto Del Basso De Caro, componente Commissione permanente VIII Ambiente e componente Giunta elezioni, conta il 59.17% (1.191) di presenze al voto, il 40.83% (822) di assenze e lo 0% (0) di missioni. Non ha mai espresso voto ribelle, lavora a 7 atti come primo firmatario e a 439 come cofirmatario. Per quel che riguarda il voto sulla Fiducia alla legge di Bilancio 2019, hanno votato contro Siani, Topo e De Luca; Migliore era in missione, mentre Del Basso De Caro risultava assente.

I numeri dei deputati di LeU

Occupiamoci adesso dei deputati di Liberi e uguali: Michela Rostan, vicepresidente Commissione permanente XII Affari sociali, conta il 79.98% (1.610) di presenze, il 20.02% (403) di assenze, lo 0% (0) di missioni. Ha votato solo una volta diversamente dal proprio gruppo parlamentare di appartenenza, lavora a 87 atti come prima firmataria e a 135 come cofirmataria. Il consigliere del Comune di Grazzanise (provincia di Caserta), Federico Conte, componente Commissione permanente II Giustizia, conta il 77.69% (1.564) di presenze, il 22.31% (449) di assenze e nessuna missione. Ha espresso due volte voto ribelle, lavora a 73 atti come primo firmatario e a 287 atti in qualità di cofirmatario. Sia Rostan che conte hanno votato contro la Fiducia alla legge di Bilancio 2019.

L’ex grillino Catello Vitiello (Gruppo Misto)
lavora a 130 atti come primo firmatario

Chiudiamo l’inchiesta dedicata ai deputati campani alla Camera con Catello Vitiello del Gruppo Misto. L’ex grillino conta l’85.15% (1.714) di presenze, 14.85% (299) di assenze e nessuna missione. Nessun voto ribelle espresso, ha votato a favore della Fiducia alla legge di Bilancio 2019, lavora a 130 atti come primo firmatario e a 48 come cofirmatario.

(II – Continua)

La prima puntata dell’inchiesta: Record di voti ribelli per Paolo Russo, Cirielli e lo 0.4% di presenze al voto

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT