Due dei protagonisti della faida di Scampia e Secondigliano: il boss degli Scissionisti, Gennaro 'Mckay' Marino, e Cosimo Di Lauro

Il figlio di Ciruzzo ’o milionario ha scelto di essere giudicato secondo il rito ordinario

Rito ordinario per Cosimo Di Lauro, nel processo che lo vede alla sbarra per quattro omicidi di camorra, consumati nell’ambito della prima faida di Scampia. Si tratta del duplice omicidio di Raffaele Duro e Salvatore Panico; dell’assassinio di Federico Bizzarro; di quello di Gaetano De Pasquale. Delitti avvenuti tra gennaio e ottobre del 2004. Oltre a Di Lauro jr (figlio del padrino Paolo, alias Ciruzzo ’o milionario), alla sbarra, per quei fatti, ci sono tra gli altri, i boss degli Scissionisti, Raffaele Amato, Cesare Pagano, Arcangelo Abete, Gennaro Marino. La notizia dell’epilogo dell’udienza preliminare, durante la quale ben 16 imputati hanno scelto di essere giudicati secondo il rito abbreviato, è stata riportata dal quotidiano Cronache di Napoli, nell’articolo a firma di Achille Talarico.

Riproduzione Riservata