L’uomo, ritenuto vicino alla cosca di Vasto-Arenaccia, si era reso irreperibile dopo aver violato la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Casoria.

Si nascondeva in un prefabbricato su una spiaggia di Marina di Minturno, nel basso Lazio, Carlo Finizio, 40enne pregiudicato di Casoria (Napoli), ritenuto legato al clan Contini, attivo nel capoluogo campano, soprattutto nella zona di Vasto-Arenaccia. Il 24 aprile scorso, l’uomo era stato trovato dai carabinieri mentre violava la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Casoria. E da quel momento si era reso irreperibile.

Ieri mattina il blitz degli agenti della Squadra Mobile di Napoli e del commissariato di Formia, che, dopo averlo trovato anche con un documento di identità falso, lo hanno arrestato, dando esecuzione ad una ordinanza emessa dal Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

ad
Riproduzione Riservata