Il magistrato, completati i rilievi, ha dato disposizione che il cadavere rinvenuto all’interno del capannone dell’ ex Sofer a Pozzuoli sia trasferito a Napoli a Medicina legale presso il II Policlinico per l’esame autoptico. Non sono stati trovati documenti per risalire all’identita’ della persona, individuata nel corso di un giro di ispezione dei custodi del complesso in disuso. Il decesso risalirebbe ad almeno una settimana fa.

ad

 

Dai rilievi e’ stato possibile solo stabilire che si tratta di un corpo di sesso maschile, non avanti negli anni, ma a causa dell’avanzato stato di decomposizione, non e’ stato possibile individuare ne’ la provenienza etnica, ne’ le cause del decesso.