Il pirata della strada, responsabile del ferimento di Carlo Algamage, è stato rintracciato a San Giovanni a Teduccio.

“Nel pomeriggio di ieri, un mio collaboratore nonché caro amico, Carlo Algamage, si è purtroppo imbattuto in un pirata della strada. Carlo stava attraversando via Diaz quando un’auto l’ha travolto, lasciandolo ferito e sanguinante sull’asfalto. Soccorso immediatamente dai passanti è stato trasportato all’Ospedale del Mare e, per fortuna, le conseguenze dell’incidente non hanno destato preoccupazione ai medici che l’hanno visitato poco dopo”. A parlare, attraverso un messaggio sulla sua pagina Facebook, è Enzo Cuomo, sindaco di Portici, che ha raccontato, così, i dettagli dell’episodio che ha visto sfortunato protagonista il suo collaboratore Carlo Algamage.

“Appreso del grave episodio, dopo essermi accertato delle condizioni di Carlo – prosegue il primo cittadino –, ho subito attivato la polizia municipale per rintracciare il responsabile. L’identificazione del conducente dell’auto è avvenuta poco dopo, resa così celere sia dall’ottimo lavoro svolto dagli agenti coordinati dall’Ufficiale di Turno Ten.Gaetano D’Esposito in collaborazione con i carabinieri ma soprattutto grazie all’efficenza del sistema di videosorveglianza presente in città. Dalle telecamere collocate nei punti nevralgici del territorio porticese gli investigatori hanno riconosciuto il responsabile nei vari filmati, stabilendone l’identità. A quel punto il ragazzo che era alla guida dell’auto pirata è stato raggiunto a San Giovanni a Teduccio e denunciato per quanto accaduto”.

ad

“Una circostanza che ci conferma i grandi passi in avanti compiuti negli ultimi anni nell’ambito della sicurezza. Dotare di occhi elettronici le diverse aree cittadine significa abbattere notevolmente i tempi di un’indagine e garantire – conclude – un efficace deterrente contro la microcriminalità e contro questi episodi di vergognosa omissione di soccorso”.