Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri (foto di repertorio)

Si indaga sull’ennesima stesa di camorra: martedì scorso in Via Torricelli sono stati esplosi 13 colpi di pistola in aria

Da giorni, i sismografi dell’Antimafia registrano continui movimenti a Pianura, zona occidentale della città. Sotto la lente anche l’ultima stesa che si è verificata martedì, poco dopo la mezzanotte, in Via Torricelli. Due sicari giunti in sella a uno scooter, hanno esploso ben 13 colpi in aria. Nel mirino di chi ha portato a termine una vera e propria dimostrazione di forza di stampo camorristico, secondo gli investigatori, ci potrebbero essere i componenti del gruppo Perfetto (o di quel che ne resta). Ma si potrebbe anche trattare di una intimidazione – riporta il quotidiano Il Roma – da parte dei Carillo, all’indirizzo dei rivali Calone-Esposito-Marsicano. Sta di fatto che Pianura, ultimamente, è diventata una vera e propria polveriera.

Nelle scorse ore, nel quartiere, sono scattati controlli antidroga a tappeto da pare dei carabinieri del Comando provinciale di Napoli. Controllati 123 persone – tra loro 34 pregiudicati – e 56 veicoli. Numerosi i posti di controllo organizzati nelle strade ritenute più sensibili: Via Evangelista Torricelli, Via Montagna Spaccata, Via Domenico Padula, Via Salvator Dalì. In uno spiazzo abbandonato all’incuria sono stati rinvenuti 51 grammi di cocaina: erano occultati in un muretto di tufo, all’interno di un piccolo shopper di tessuto. A pochi metri, in una cavità lungo lo stesso muretto, i carabinieri hanno trovato una pistola Beretta modello 950 B calibro 22 e caricatore vuoto. E ancora un serbatoio per pistola Glock privo di proiettili. Il tutto era avvolto in un panno da cucina.

ad
Riproduzione Riservata