lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeNotizie di CronacaPolveriera Napoli Ovest: raid incendiario a Pianura nella roccaforte del clan

Polveriera Napoli Ovest: raid incendiario a Pianura nella roccaforte del clan

Incendio doloso ai danni della panineria Burger Lampo, il titolare: «Mai subito minacce». I fari delle indagini puntano sullo scontro tra i Calone-Marsicano e i Carillo

di Luigi Nicolosi

Dopo un breve periodo di apparente tranquillità, a Pianura le fibrillazioni criminali tornano a destare allarme. Nel popolare quartiere flegreo, intorno alle 2,30 della scorsa notte, i locali della paninoteca “Burger Lampo”, in via Montagna Spaccata 230, sono stati danneggiati da un incendio. I danni al locale sono lievi ma i carabinieri, che stanno conducendo le indagini sul caso, sono quasi certi che l’evento sia di origine dolosa: sulla scena sono stati infatti repertati i resti di un bottiglia che forse conteneva liquido incendiario. La buona notizia è che per fortuna nessun residente è rimasto ferito e nessun appartamento adiacente ha riportato danni. I carabinieri del nucleo Radiomobile di Napoli hanno intanto acquisito le immagini registrate dalle telecamere della zona: da quei frame potrebbe emergere presto qualche elemento utile all’individuazione del commando di “piromani”.

I militari dell’Arma hanno intanto interrogato anche il titolare dell’attività, un 58enne già noto alle forze dell’ordine. Il commerciante ha spiegato agli investigatori di non aver mai subito minacce o richieste di denaro da parte di malviventi della zona. La sua versione sembra però non convincere fino in fondo i carabinieri. Gli inquirenti ipotizzano infatti che il 58enne possa essere stato “colpito” nell’ambito dell’ennesimo regolamento di conti che da mesi vede contrapporsi i gruppi Marsicano-Calone-Esposito e Carillo-Perfetto. In quest’ottica non sarebbe da escludere che entrambi i clan abbiano provato a imporre una tangente estorsiva, magari sconfinando nel territorio “di competenza” del gruppo rivale. Si tratta però al momento soltanto di ipotesi investigative, seppur battute con una certa convinzione dagli inquirenti. A Pianura, di certo, la tensione resta ancora ai massimi livelli. Risale infatti ad appena pochi giorni fa l’ultimo raid armato, quando in via Torricelli, zona ritenuta sotto il controllo dei Carillo-Perfetto, un commando di giovanissimi ha seminato il panico nei pressi di una nota base di spaccio. L’episodio è stato purtroppo però soltanto l’ultima di una lunghissima serie che non accenna ancora a fermarsi.

Leggi anche...

- Advertisement -