Uno scorcio di Posillipo (foto di repertorio)

Nel corso del blitz gli agenti della polizia municipale hanno rinvenuto anche scarti in eternit

Blitz della polizia municipale di Napoli presso il cantiere dello stabilimento balneare Grotta Romana a Posillipo. Gli agenti sono intervenuti dopo le segnalazioni di alcuni residenti. Nell’ambito dei controlli sono state evidenziate diverse irregolarità. Tra queste quella gravissima relativa alle polveri di cemento pericolosamente riversate nello specchio d’acqua. Gli agenti della Municipale, che sono intervenuti via mare, hanno anche scoperto pezzi di pannelli e scarti danneggiati in eternit in diverse zone del cantiere. Gli operai al lavoro, che si erano nascosti al momento del blitz, sono stati poi scoperti, identificati e denunciati. Deferito all’autorità giudiziaria anche il responsabile delle opere. Il cantiere in cui si stavano svolgendo lavori di ristrutturazione, è stato posto sotto sequestro.