giovedì, Agosto 11, 2022
HomeEconomiaPolkadot la prima tra le crypto meglio conservate dai fondi di rischio

Polkadot la prima tra le crypto meglio conservate dai fondi di rischio

La rete di Polkadot trae la sua unicità dal suo design, avendo una catena di relè che collega molte altre reti più piccole. Secondo un rapporto pubblicato dalla società di informazioni di mercato Messari, il 35% dei fondi monitorati aveva investito in Polkadot.

Polkadot ha conquistato nuovamente la prima posizione tra le criptovalute meglio conservate dai fondi di rischio, diventando la risorsa digitale migliore nei portafogli di fondi crittografici.

C’è un interesse crescente degli investitori perché pare che vedano il potenziale in Polkadot e si prevede che la blockchain aziendale sarà uno dei maggiori motori di crescita nel segmento in futuro.

Cryptosmart, start up italiana con sede legale a Perugia, è una società innovativa che non solo ha presente sulla piattaforma, oltre ad altre crypto, il Polkadot, ma ha seguito da vicino l’evoluzione della stessa, comprese le ultime novità annunciate dal fondatore Gavin Wood al Decentralized Lugano April 2022. (in tale occasione Cryptosmart intervista Gavin).

Chi è Cryptosmart e che cosa propone?

Cryptosmart è un’azienda di diritto italiano, regolata dalle leggi italiane, con sede a Perugia ed iscritta ufficialmente all’OAM (Organismo Agente e Mediatori). Trasparenza e professionalità sono fondamentali secondo i fondatori dell’azienda che hanno messo a rischio i propri capitali per fare nascere una piattaforma che mancava sullo scenario italiano.

L’iscrizione alla piattaforma è gratuita. Viene assegnato agli utenti un wallet subito dopo la registrazione, essendo possibile poi in seguito acquistare, trasferire, vendere, scambiare diverse monete digitali senza intermediari e attraverso semplici bonifici bancari.

Tutto avviene in totale sicurezza e trasparenza. Chi vuole acquistare le monete digitali devono dichiarare la provenienza dei soldi e dimostrare con la documentazione adeguata.

Un altro servizio molto utile sulla piattaforma è quello attraverso le gift card che consente l’utilizzo delle crypto nell’economia reale.

Lo staking di criptovalute è un servizio molto interessante ed è ovviamente presente anche su Cryptosmart.

Attraverso il processo di staking, l’utente mantiene la sicurezza e l’operatività della rete e guadagnerà in cambio alcuni premi crittografici. Staking è simile ai depositi bancari tradizionali.

Ma quale è la valuta del momento su Cryptosmart?

Polkadot opera con un protocollo Proof of stake per la sicurezza della sua rete.

La funzionalità della rete è proprio quella di consentire l’interoperabilità di più blockchain.

Lo staking della propria partecipazione DOT potenzia la sicurezza e il buon funzionamento della rete.

Grazie a Polkadot si può diventare un validatore e facilitare l’esecuzione 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 di un nodo. Il rendimento annuo del Polkadot è di circa 10/12%.

La capitalizzazione di mercato di DOT è in forte calo da ottobre 2021, cosa che è contraria all’aumento di interesse dei fondi di investitori.

Polkadot ha mantenuto forti attività di sviluppo che possono essere viste nel piano dei nuovi progetti attraverso aste parachain..

L’attuale obbiettivo a lungo termine è che il lancio della catena di ritrasmissione dei consorti dovrebbe avvenire nel 2023.

Leggi anche...

- Advertisement -