TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Giancarlo Tommasone

Si va dall’imponibile di 126.715 euro della senatrice dem, Valeria Valente ai sette fabbricati (6 a Melito, uno a Giugliano) e ai 121.126 euro (di imponibile) di Michela Rostan di Leu. Fino a giungere ai 1.445 euro (sempre di imponibile) di Piero De Luca (figlio del governatore della Campania, Vincenzo), e alle 5 vetture, di cui tre d’epoca, dichiarate dal senatore Ugo Grassi.

Sono giorni di conti e c’è pure
chi non ha presentato la documentazione patrimoniale per l’anno di imposta 2017, lasciando vuota la casella della trasparenza, quella on line, accessibile a tutti

Stiamo parlando naturalmente anche degli eletti in Campania, alla Camera e al Senato, alle scorse elezioni, e a cui Stylo24 ha fatto un po’ di conti in tasca. Occupandoci prima dei senatori, vedremo come la documentazione di Sergio Puglia (M5S) presenti un reddito imponibile di 82.850 euro, tre proprietà immobiliari a Portici (quote rispettivamente di un ½, ½ e ¼). Il collega pentastellato Vincenzo Presutto, invece rendiconta di un imponibile di 26.883 euro, un’abitazione a Napoli e una Fiat Punto immatricolata nel 2001.

La documentazione patrimoniale
presentata dagli eletti alla Camera e al Senato

La documentazione di Ugo Grassi, quello del decreto salva-finanze, presenta un imponibile di 79.290 euro, il 5% delle quote di una società e rendiconta di 5 auto, di cui tre d’epoca. Tre auto invece per Luigi Cesaro di Forza Italia; il reddito imponibile del senatore azzurro è di 95.671 euro.

La documentazione relativa al 2018 di Domenico De Siano (FI) presenta un imponibile di 99.699 euro, la comproprietà per successione, di un fabbricato a Lacco Ameno e una Fiat Panda, immatricolata nel 2010. Passando invece alla Camera, il primo grande assente è proprio il presidente Roberto Fico, di cui manca la documentazione patrimoniale. C’è però quella di Luigi Di Maio: reddito imponibile di 98.471 euro; una Rover Mini Cooper del 1993 e quote per il 50% della Ardima Srl, società di Pomigliano d’Arco. Da Di Maio a Spadafora, la cui documentazione patrimoniale presenta un reddito imponibile di 85.920 euro. Mara Carfagna ha un reddito imponibile di 95.064 euro; nella documentazione patrimoniale sono annotati una Volkswagen immatricolata nel 2017 e un immobile che si trova a Roma. Mancano all’appello tra le altre – perché non fornite dai diretti interessati e quindi non pubblicate -, le documentazioni patrimoniali dei deputati Gianluca Cantalamessa e Pina Castiello (Lega); Antonio Pentangelo, Maria Rosaria Rossi e Marta Antonia Fascina (FI); Paolo Siani e Umberto Del Basso De Caro (Pd); Carlo Sibilia (M5S).

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT