TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Giancarlo Tommasone

Come evitare al Comune di Napoli e a Luigi de Magistris il default? Palazzo San Giacomo, che è a un passo dal dissesto, verrebbe salvato a spese dei creditori. Infatti, che cosa si sono inventati o hanno riproposto, pur di evitare al sindaco di andare a casa?

L’anticipazione di liquidità da parte di Cassa Depositi e Prestiti, a fronte
della equivalente della negoziazione
della massa debitoria coi creditori

Facciamo un esempio molto semplice: c’è un creditore che vanta dal Municipio 10 euro. Il debitore contatta chi deve riscuotere il dovuto e gli spiega: non sono in grado di pagarti i 10 euro, sei disposto a incassarne 5? L’imprenditore che attende il pagamento, preso quasi col cappio alla gola, accetta. Il Comune, in tal modo (facciamo sempre fede al nostro esempio) abbatte del 50% il debito, pagando 5 euro anziché 10. Tanti 50% moltiplicati per centinaia di creditori dell’Ente, faranno ovviamente migliorare i conti del Comune. Ma peggiorare quelli dei creditori.

La manovra adottata in questo caso si chiama
accordo di saldo a stralcio dei debiti

Quindi i costi dell’incapacità, dell’inefficienza, della disorganizzazione contabile di questa Amministrazione, ma anche delle precedenti, andrebbero a ricadere sui creditori, ovvero sugli imprenditori. Questi ultimi, poi, farebbero ricadere questo mancato introito (5 euro al posto di dieci) sui lavoratori, sui padri di famiglia, sui nuclei che dipendono da un unico reddito.

Questi mancati guadagni hanno portato a licenziamenti

Ci sono imprese che nel frattempo hanno dovuto ridurre i propri organici, ci sono attività che sono fallite. Ma di questo né Luigi Di MaioLuigi de Magistris si preoccupano. Tutto per assecondare una manovra dai nefasti effetti economici e sociali. Effetti che si scaricheranno sui cittadini, in senso lato, e più specificamente sugli imprenditori e in ultima istanza sui lavoratori, sui padri di famiglia. A fronte di un miliardo ricevuto nel 2015 da detta Cassa Depositi e Prestiti, de Magistris non è riuscito a risanare alcunché. A differenza di 3 anni fa, Cassa Depositi e Prestiti erogherà ancora denaro al Comune di Napoli, ma questa volta, servirà ad abbattere il debito. Ci sarà cioè una transazione con i creditori, secondo la già citata manovra di saldo a stralcio dei debiti.

Dalle casse in rosso del Comune alle prossime Regionali,
il protagonista è sempre il sindaco di Napoli

Nelle scorse ore, attraverso una dichiarazione (riportata da Il Mattino), è intervenuto a gamba tesissima nel dibattito del congresso del Pd, cercando di imporre a Nicola Zingaretti con chi dialogare in Campania: o me o De Luca, ha fatto ampiamente intendere e senza alcun velo, de Magistris. La cosa sconcertante non è rappresentata tanto dall’uscita del primo cittadino, a cui ci si è ormai abituati, ma dal silenzio imbarazzante del Partito democratico rispetto alle dichiarazioni di Giggino, anche perché il sindaco di Napoli, visto la deriva che ha preso la sua Amministrazione, è l’ultimo che può parlare (politicamente, sia ben chiaro) e mettere il naso negli affari di altri partiti. Giggino è un po’ come il prezzemolo (scusate il luogo comune). Adesso ci aspetteremmo (forse invano) la sua terza dichiarazione circa la nomina diventata ufficiale, di Floro Flores a commissario straordinario di Bagnoli. Atto finale della concretizzazione dell’asse tra grillini e de Magistris di cui Stylo24 ha ampiamente scritto.

Francesco Floro Flores, il prossimo mercoledì,
andrà a Roma a firmare l’incarico

Dopo essere stato ufficialmente designato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Bagnoli ha il suo nuovo commissario, l’accordo è emerso, è chiaro, chiuso. Dal giallo all’arancione è un attimo, adesso si aspetta la risposta del rosso e dei rossi (alcuni dei quali siedono in consiglio comunale). Ma sappiamo che ultimamente, a Napoli, il rosso è un colore ‘annacquato’, da ravanello: rosso fuori, bianco dentro.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT