Pur facendo parte dello stesso universo antagonista, quello partenopeo, i militanti di Potere al popolo (soggetto politico nato nel centro sociale Ex Opg di Materdei) e quelli di Insurgencia, appaiono estremamente lontani. Tutto ciò emerge in maniera evidente, sia quando si tratta degli argomenti relativi alle attività organizzate, sia per quanto riguarda il messaggio prettamente «sociale» rivolto al cittadino a cui si vuole offrire alternativa e supporto.

La leader di Potere al Popolo, Viola Carofalo

Mentre i compagni di Via Vecchia San Rocco, organizzano con molta frequenza, appuntamenti che potremmo definire ludici, vale a dire «Pztt» (leggi Pzzott, quindi pezzotto) contro il concetto di pay tv, per seguire le partite del Napoli, o il Carnival Trash o la Festa del raccolto (che si è svolta lo scorso 23 febbraio), quelli dell’Ex Opg sono impegnati nel dare concreto «aiuto» al cittadino del popolo, in difficoltà: da quello disoccupato, fino ad arrivare a quello che ha bisogno di assistenza medica o di sostegno legale.

Una delle ultime attività organizzate da Pap è, ad esempio, la Comunità professionale popolare: i corsi gratuiti di formazione per aspiranti navigator. Si tratta dell’offerta di preparazione (attraverso diversi stage) per accedere al concorso di tutor; offerta di preparazione, quindi, diretta a chi eventualmente sarà impiegato per conto del Governo, e si occuperà di selezionare proposte di lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza.

Il sindaco di Napoli fa il trenino alla festa di compleanno di Egidio Giordano (Insurgencia)

Attenzione, l’ultima iniziativa di Potere al popolo, perdente sotto l’aspetto squisitamente politico, perché va a riconoscere e comunque ad attivare uno strumento del «nemico» (il reddito di cittadinanza è sì un cavallo di battaglia del M5S, ma è stato varato grazie all’avallo indispensabile della Lega), appare comunque meritevole. E valido dal punto di vista sociale, perché, nonostante tutto, offre aiuto al disoccupato, e nel caso specifico, gli fornisce gratuitamente gli strumenti per partecipare al concorso per navigator.

Eleonora de Majo e il sindaco Luigi de Magistris

Attività quest’ultima, di gran lunga più meritevole rispetto alle iniziative festaiole di Insurgencia, una su tutte il party di compleanno di Egidio Giordano (tra i leader del laboratorio occupato di Via Vecchia San Rocco e compagno della assessorina Eleonora De Majo), che resterà negli annali in virtù della famosa performance del trenino con Giggino, al secolo Luigi de Magistris, sindaco di Napoli.

Leonida