“Rivoluzione napoletana? Manifestazioni contro il debito? Dopo essere stato definitivamente beccato dalla Corte dei Conti, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, si ricordi di aver studiato diritto. E ammetta che, in base al principio della continuita’ amministrativa, il suo trucchetto di nascondere i debiti del Comune, e per giunta di accumularne tanti nuovi dei suoi, non poteva mai funzionare. Oggi, invece di indossare una bandana sempre piu’ stinta, faccia mea culpa, ammetta le sue responsabilita’ e adotti l’unico provvedimento dignitoso che gli resta: le dimissioni”. Cosi’ Severino Nappi, Responsabile Nazionale Forza Italia Politiche per il Sud.

Severino Nappi
Severino Nappi

“Non sottoponga i napoletani a ulteriori, inutili, sacrifici con l’unica conseguenza di privarli di altri servizi e diritti per effetto dell’applicazione di sanzioni amministrative – aggiunge Nappi – frutto della sua scellerata gestione. Soltanto con lui definitivamente fuori dai giochi sara’ possibile, in maniera credibile rispetto al resto del Paese, chiedere interventi straordinari a tutela di Napoli”.