Nel corso della Cabina di Regia del Fondo Sviluppo e Coesione, è stato dato l’ok per il finanziamento di circa 35 milioni di euro per la messa in sicurezza del porto di Castellammare di Stabia.

In una nota la Giunta Regionale della Campania fa sapere che “l’area portuale di Castellammare di Stabia assume una valenza strategica per la realta’ locale e metropolitana in quanto importante nodo che unisce le rotte marittime del traffico passeggeri, con una presenza dirompente nel settore diportistico di fascia alta con mega yacht e giga yacht. Rappresenta anche un importante polo industriale per la costruzione cantieristica, per la sua storia”.

“La programmazione – conclude la nota – disposta oggi nella Cabina di regia del Fondo di Sviluppo e Coesione riconosce l’importanza della valorizzazione delle aree industriali del territorio campano da realizzarsi attraverso interventi convergenti tesi al potenziamento e alla riconversione delle strutture esistenti, attuando politiche regionali di sviluppo volte a consolidare la crescita e la competitivita’ dei sistemi produttivi campani”.

Soddisfatto l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono: “Siamo estremamente soddisfatti dello sforzo messo in atto dal governo per la messa in sicurezza dell’area portuale dove insiste anche il nostro cantiere campano. Fincantieri in questo senso ha già avviato da tempo una serie di iniziative finalizzate alla realizzazione delle condizioni di mantenimento dei livelli occupazionali e di incremento del carico di lavoro dello stabilimento stabiese”.