TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Il consigliere comunale che va a Milano ad inaugurare un’impresa privata. A Napoli accade di tutto, anche questo. Che un consigliere comunale di Napoli, Carmine Sgambati, vada a Milano ad inaugurare la nuova sede meneghina di una nota trattoria dei Quartieri Spagnoli, con la fascia tricolore. In rappresentanza della città e su delega del sindaco si immagina. Poi che una nuova attività napoletana sbarchi fuori i confini locali è sempre una bella notizia, però quando di mezzo ci sono le istituzioni qualche riflessione bisognerebbe pur sempre farla.

 

In questi anni il sindaco de Magistris, in fondo, ci ha abituati a tutto: a tagli del nastro di trattorie, pizzerie, vasci, friggitorie. Ha posato per qualsiasi commerciante di food and wine che ne facesse richiesta. E oramai non ci facevamo neanche più caso. Però fa effetto vedere un consigliere comunale di maggioranza in posa, nel giorno del taglio del nastro della nuova trattoria napoletana a Milano, con tanto di fascia tricolore. Per indossare la fascia tricolore un consigliere comunale deve essere delegato dal sindaco e sopratutto nel momento in cui la indossa sta rappresentando tutta la città (proprio perché fa le veci del sindaco). E noi vogliamo sperare che de Magistris non abbia delegato Sgambati ad inaugurare un’attività privata, oltretutto in un’altra città. In caso contrario vuol dire che Sgambati ha indossato una fascia “pezzotta”, ovvero acquistata da lui chissà dove. Va benissimo, ognuno è libero di vestirsi come meglio crede, magari a Carnevale, durante una festa privata, qualsiasi assessore, consigliere o cittadino può indossare la fascia e travestirsi da sindaco. Invece che da Batman o Superman. Tutto lecito.

Ma – battute a parte – era il caso che il Comune di Napoli si facesse rappresentare a Milano da un consigliere comunale per inaugurare una trattoria? A questo punto ci chiediamo se il viaggio venga rimborsato al consigliere, domanda lecita.

Non vorremo passare per petulanti però quando si ricopre una carica pubblica e si va ad una inaugurazione di un’attività privata, ci si fanno le foto, ci si fa intervistare, quella fascia, che sia indossata su delega del sindaco o comprata nella Maddalena, acquisisce un certo peso specifico. Ma si sa ormai a Napoli, val bene una inaugurazione.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT