Il consiglio metropolitano di Napoli ha approvato il rendiconto della gestione per l’esercizio 2017 e i relativi allegati. La gestione finanziaria dell’esercizio 2017 ha determinato un risultato positivo pari a 798 milioni di euro, con un incremento di circa 15 milioni rispetto all’esercizio 2016. L’avanzo risulta di 443 milioni, con una quota libera superiore di 40 milioni rispetto all’avanzo precedente. Tale incremento, dovuto alla riduzione degli accantonamenti per i crediti ritenuti di difficile esazione e per il contenzioso potenzialmente sfavorevole, ha consentito di liberare risorse che potranno essere utilizzate per i territori, compatibilmente con le disposizioni vigenti in materia di rispetto del pareggio di bilancio.

De Magistris citta metropolitana

L’andamento dell’esercizio 2017 trova riscontro anche nella gestione di competenza – ovvero quella relativa esclusivamente all’anno in oggetto – che chiude con un avanzo di 12 milioni e 700mila euro, e nella gestione economico-patrimoniale, che determina un utile annuo di 7,2 milioni. “Sono molto soddisfatto – ha affermato il sindaco della città metropolitana, Luigi de Magistris, a margine della seduta – per l’approvazione del rendiconto 2017, sia perché il documento evidenzia gli importanti risultati ottenuti dall’Ente sotto il profilo della gestione, da considerare ancora più lusinghieri se solo si ricordano i tagli di risorse inferti agli enti locali e i contributi sempre maggiori che lo Stato ci chiede, sia perché questi numeri sono frutto della proficua e virtuosa collaborazione istituzionale della quasi totalità delle forze politiche presenti in consiglio, cui va il mio ringraziamento”.

L’assemblea ha, altresì, approvato l’Inventario dei beni immobili e mobili di proprietà della città metropolitana annualità 2018 e il piano esecutivo di gestione 2018-2020.