elezioni

«A un mese dalle elezioni, c’è spazio solo per polemiche e per accuse incrociate che avvelenano il clima. Si vedono pochi programmi in giro, soprattutto per quel che riguarda l’imprenditoria e i giovani. Non è una utile campagna elettorale, fino a questo momento».
A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

Raffaele Marrone, presidente Giovani Confapi Napoli
Raffaele Marrone, presidente Giovani Confapi Napoli

«Ci si sta concentrando, in maniera spasmodica, nella demolizione degli avversari con tanto di elenchi e profili sulla presunta incompetenza altrui – aggiunge –. Ci si preoccupa di più di ipotizzare quello che gli altri non sappiano fare piuttosto che spiegare come farlo, invece». «Non è una contestazione specifica a un partito o a una coalizione – prosegue Marrone – ma la constatazione di un fatto: su banda larga, industria 4.0, incentivi all’occupazione e imprenditoria giovanile, soprattutto, ma i temi sono infiniti, non noto proposte né ipotesi di progetti che guardano al futuro. E questo sicuramente non aiuta a far maturare la qualità del dibattito».

ad

«Soprattutto in Campania e a Napoli servono idee, non strumentalizzazioni – conclude il numero uno di Confapi jr – perché la crescita dell’economia, che abbiamo registrato nell’ultimo anno, è ancora troppo bassa per poter innescare meccanismi virtuosi in grado di azzerare i decenni di difficoltà e di sbagliate scelte della politica».