giovedì, Giugno 30, 2022
HomeInchieste e storia della camorra«Plutone», il nome in codice del boss Imperiale

«Plutone», il nome in codice del boss Imperiale

I rapporti del super narcotrafficante stabiese con Andrea Deiana, il broker del Banksy

L’inizio dell’amicizia tra il boss del narcotraffico internazionale e Andrea Deiana (broker latitante accusato di riciclare il denaro dello smercio di droga tramite l’acquisto di opere d’arte) non è ancora ben chiara. Probabilmente il rapporto tra il malavitoso di Ponte Persica e il terracinese può essere ricondotto al periodo in cui entrambi vivevano entrambi ad Amsterdam o al fatto che Raffaele Imperiale possedesse ben 13 ville a Terracina, paese di origine di Deiana.

Un punto certo di contatto, però, emerge dall’ordinanza del Tribunale di Milano che la settimana scorsa ha portato all’arresto di 31 persone, e cioè che i rapporti tra i due sarebbero stati frequenti. Attraverso l’analisi di una chat decriptata gli inquirenti hanno scoperto che Imperiale si celava dietro il nickname «Plutone».

«Le argomentazioni trattate dai due – spiega il provvedimento – vertevano unicamente sull’organizzazione di traffici di stupefacenti e di veicolazioni di grandi quantità di denari. Una digressione è poi servita a dare un nome a Plutone, che era in cerca di un orologio da regalare alla nipote per il suo diciottesimo». Una disgressione fatale. «Nei desideri di Plutone, infatti, la garanzia del prezioso orologio doveva essere intestata direttamente alla nipote, Imperiale C. (non indagata, ndr), prossima al compimento della maggiore età». La conversazione circa il reperimento dell’orologio è avvenuta il 27 settembre 2020.

Perché il nome Plutone? Questo non è dato saperlo ma molto probabilmente perché ispirato alla divinità romana di Plutone, dio degli Inferi e dell’oltretomba (oppure Ade nella mitologia greca). Oppure al pianeta che viene definito «delle tenebre e le simbologie plutoniane» strettamente legate «alla morte, alla rinascita e alla trasformazione profonda dell’essere» e che rappresenta le forze «ultraterrene che consentono all’uomo di evolvere di ottenere potere sia nella vita terrena che in quella ultraterrena».

Leggi anche...

- Advertisement -