Arrestato 31enne di Ercolano

Quella di nascondere armi nel vano ascensore, sembra essere un’abitudine assai diffusa in certi contesti criminali.

ad

L’arma carica
era custodita
in una valigetta

Una valigetta di plastica nascosta nel vano motore dell’ascensore con all’interno una pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola punzonata e 5 cartucce nel caricatore oltre a numerose dosi di cocaina già pronte per lo smercio al dettaglio del peso totale di 16 grammi.

La scoperta, nel corso di ispezioni in aree condominiali del Rione “Toiano”, l’agglomerato di edilizia popolare di Pozzuoli, dove gli affari illeciti sono ritenuti sotto il controllo del clan Longobardi -Beneduce, è stata effettuata dai carabinieri della Sezione Radiomobile di Pozzuoli.

La zona è ritenuta sotto il controllo del clan Longobardi-Beneduce

L’arma è stata inviata al Racis per verificare il suo eventuale utilizzo in fatti di sangue o di intimidazione.