Tullio Pironti e l’amore per i libri: «Non vanno mai buttati al macero, sono un bene prezioso».

L’AMAREZZA DI TULLIO PIRONTI
PER LA SUA ‘MONTAGNA DI LIBRI’

Il racconto dell’editore di Piazza Dante è così chiaro e dettagliato che merita di essere sentito in tutta la sua naturale spontaneità. All’indomani della triste vicenda dei duecentomila volumi dati al macero, l’ex pugile svela con amarezza a «Stylo24» i dettagli di questa storia che doveva concludersi con «una montagna di libri» e si è conclusa, invece, con una montagna di macerie. Con un dettaglio in particolare: «A me l’autorizzazione l’ha data il sindaco».

Roberto Ruju

Ecco l’audio originale delle sue dichiarazioni: