Gli agenti sono finiti in ospedale e lui in carcere.

Nonostante gli appelli a limitare gli spostamenti da casa per motivi di lavoro, salute e necessità, le pattuglie della polizia locale di Napoli hanno denunciato 17 persone nella sola giornata di ieri. Due degli 80 agenti impegnati per contenere l’emergenza Covid-19 sono stati aggrediti da un cittadino che era in piazza Garibaldi. I poliziotti avevano richiamato delle persone che avevano formato un assembramento, ma al momento del controllo dei documenti, sono stati percossi al punto da dover ricorrere alle cure mediche. L’uomo è stato arrestato per resistenza e lesioni ai pubblici ufficiali ed è stato rinchiuso in carcere in attesa del processo per direttissima.

In totale sono stati 364 i cittadini controllati a cui sono stati richiesti i moduli di autocertificazione. Nella stessa giornata sono stati, inoltre, effettuati 184 controlli a esercizi pubblici, per il rispetto delle raccomandate distanze di sicurezza, per il divieto di assembramento e per la verifica dell’idonea certificazione della disinfezione dei locali.

ad