TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Duecentocinquanta eventi gratuiti, 700 pianisti coinvolti, sessanta house concert, cinquantacinque location, centosessanta ore di musica sono i numeri della sesta edizione di ‘Piano City’, manifestazione che celebra il pianoforte a Napoli. La kermesse si svolgerà dal 5 al 7 aprile ed è organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli in collaborazione con l’associazione NapoliPiano. L’apertura della tre giorni si terrà, come da tradizione, in piazza Plebiscito dove saranno 21 i pianoforti in concerto con un Overture delle opere più famose a cura di Patrizio Marrone. Una serata che sarà arricchita dalla partecipazione dell’Orchestra regionale dei pianoforti dei licei musicali della Campania composta da 21 studenti selezionati attraverso un bando regionale e dalla proiezione dell’opera ‘SOL’ dell’artista Davide Cantoni a cura di Blindarte.

ad

”Piano City è ormai una delle più belle manifestazioni musicali d’Europa – ha detto l’assessore alla Cultura, Nino DanieleQui il format ha trovato un modo proprio per declinarsi che esalta alcune caratteristiche straordinarie di Napoli: la musica fà identità e rivoluzione, abbatte i muri e cancella le barriere”. Prologo della kermesse sarà ‘Forum Scarlatti: integrale delle sonate di Domenico Scarlatti’ che vedrà impegnati 92 pianisti di 12 conservatori italiani da lunedì 1 aprile a sabato 6, dalle ore 16 alle 19, al Conservatorio di San Pietro a Majella nell’esecuzione del corpus di oltre 550 sonate di Scarlatti. ”Piano City si conferma un grande evento – ha sottolineato Marco Napolitano, presidente di NapoliPiano – che accende un riflettore importante sul pianoforte da sempre forte elemento culturale della nostra città”.

 

Accanto al Maschio Angioino tanti i luoghi in cui risuoneranno le note dei pianoforti tra cui la chiesa dei Santi Severio e Sossio, le Terme di Agnano, Palazzo Fondi, Casa Lavazza, il Museo dell’Archivio storico del Banco di Napoli, Palazzo Venezia, il Ceinge, Mappatella Beach, lo scalone del complesso di Sant’Antoniello a Port’Alba, il complesso monumentale Vincenziano. Tra i tanti appuntamenti in calendario, solo per ricordarne alcuni, i concerti di Franco Piccino, di Stefania Tallini, di Andrea Manzoni, di Francesco Caramiello. Tra i Main Concert si evidenziano le esibizioni di Francesco Libetta, di Stefano Battaglia, di Valentina Lisitsa, di Bruno Canino. Musica che sarà presente anche nello scalo di Capodichino con ‘Free piano open space’ e nel reparto di Pediatria del Secondo Policlinico Federico II con il pianista Oderigi Lusi con ‘Pulcinella, Petruska e l’eredità dello zio Zar’. Spazio anche ai piccoli pianisti alla Cassa Armonica nella Villa comunale e con i laboratori al Maschio Angioino.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT