Maurizio Sarri

“Abbiamo perso facendo una brutta prestazione e io ho l’obbligo di parlare della gara di oggi (ieri, ndr), senza andare oltre. Dobbiamo parlare delle motivazioni per cui il Napoli ha fatto la peggiore partita della stagione”. Non usa giri di parole Maurizio Sarri nel giudicare la prestazione del Napoli a Firenze. “I tifosi hanno avuto un atteggiamento straordinario e ci dobbiamo scusare con loro – aggiunge il tecnico -. Il risultato della gara della Juve ha influito? Se è successo è stato un limite nostro. La mancanza di un mediano ci ha fatto perdere i tempi di gioco”.

ad

Poi è inevitabile che il discorso torni sulla gara tra Inter-Juventus e le decisioni dell’arbitro Orsato: “Se si entra in questi meandri, va bene tutto ed il contrario di tutto – commenta Sarri -. E’ difficile dire se abbia influito o no. A me interessa il campo, ci siamo persi nelle difficoltà. Cosa penso? Io penso solo al campo, non voglio pensare a nient’altro. Pensiamo al campo senza secondi pensieri. Nella vita tutto finisce, quindi finirà anche questa storia”. “Di fronte alle due grandi difficoltà, l’espulsione di Koulibaly e il gol dello svantaggio – aggiunge –, ci siamo persi completamente. Nel corso della stagione siamo stati bravi a gestire le difficoltà, oggi no”.

E adesso che succederà? “Martedì penso di arrabbiarmi – risponde Sarri –. Comunque qui abbiamo trovato un avversario che ha fatto un’ottima partita. Vedere il campionato inglese, in cui tutti gli anni vince una squadra diversa, mostra quante squadre possano ambire a vincere. La sfortuna nostra è quella di perdere tanti appassionati, tifosi di squadre che non vinceranno mai. Impoverendo il popolo s’impoveriscono anche i ricchi”.

Riproduzione Riservata