La presentazione è arrembante. Leggete il suo post.
«In cinque anni ho difeso la Costituzione italiana da chi ha provato a strovolgerla. Ho combattuto contro il job act, contro la buona scuola, contro lo sblocca Italia. Ho cercato di difendere la mia terra, la salute dei cittadini e l’ambiente della mia regione, la Campania. In cinque anni ho presentato decine e decine di proposte di legge, mozioni e interrogazioni parlamentari, sono intervenuto in Aula e in Commissione centinaia di volte. Puoi trovare tutti i miei interventi su YouTube e tutto ciò di cui mi sono occupato sulle pagine web senato.it e su openpolis.it.
Perché esiste anche la buona politica. E perché noi, perlomeno, ci abbiamo provato».
Parola di Peppe De Cristofaro, capolista al Senato Napoli-Salerno alle prossime elezioni per «Liberi e Uguali».

Il candidato di LeU, Peppe De Cristofaro

Peccato però per una incongruenza di fondo: che ci fa uno del genere con i vari Piero Grasso&co. e con tutti i fuoriusciti del Pd che, a differenza sua, hanno lavorato per cambiare la Costituzione, approvare il job act e la buona scuola e lo sblocca-Italia?
Due sono le ipotesi: o «Liberi e Uguali» ha sbagliato a candidare De Cristofaro, o De Cristofaro ha sbagliato partito.

ad