sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizie di CronacaDroga e omicidi, il pentito dei Lo Russo attacca tutto il «sistema»...

Droga e omicidi, il pentito dei Lo Russo attacca tutto il «sistema» di Miano

Lo scenario, le dichiarazioni

Trentuno anni, un passato da killer alle spalle, condannato a più di un ergastolo, ex sicario del clan Lo Russo di Miano: è il curriculum criminale del pentito dei Capitoni, Mariano Torre, una volta componente del gruppo di fuoco dell’organizzazione guidata dall’ex boss, Carlo Lo Russo. Una volta organico al gruppo malavitoso, Torre da qualche anno, collabora con la giustizia e punta il dito contro i suoi vecchi sodali. Ricostruisce agguati e un imponente traffico di stupefacenti effettuato presso numerose piazze di spaccio, e li addebita alla cosca Lo Russo. Fondamentali le sue dichiarazioni anche rispetto all’operazione portata a termine ieri, nei confronti dei presunti appartenenti al clan detto «Abbasc’ Miano». La circostanza è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

Articoli Correlati

- Advertisement -