lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeInchieste e storia della camorraI pendolari del crimine al soldo del boss

I pendolari del crimine al soldo del boss

Le trasferte in Emilia Romagna di giovani «picchiatori» agli ordini di Ciro Contini

Ciro Contini, il nipote di Eduardo detto ‘o Romano, voleva ricalcare la carriera dello zio nella camorra. Voleva costituire un suo gruppo criminale ma in Emilia Romagna. Precisamente a Rimini. Non era propenso a eseguire gli ordini e per questo a Napoli, all’interno dell’Alleanza di Secondigliano (di cui Edoardo è uno dei capi) era considerato un «cane sciolto». Non versava denaro per gli atti delittuosi, non sottostava agli ordini.

Lo si apprende da un’ordinanza emessa dalla Procura di Bologna nei suoi confronti. Ciro Contini dirigeva «un gruppo criminale di nuova apparizione» affiancato da un suo braccio destro che era anche il compagno di sua sorella. Disponevano di due gregari, N.C. e S. A, «nonché di giovani e pericolosi “pendolari” del crimine». Ragazzi che all’abbisogna partivano da Napoli per compiere atti delittuosi ordinati dal novello boss.

«Venivano fatti affluire all’occorrenza a Rimini – spiega il gip nell’ordinanza – per commettere azioni violente nei confronti di coloro che non obbedivano ai voleri del gruppo». Ciro Contini per le «violente azioni di forza si faceva supportare da personaggi che, nonostante la giovane età, vantavano numerosi precedenti penali». Persone che, una volta compiuta l’azione richiesta, tornavano nel capoluogo partenopeo.

Come i due «picchiatori, P.P. e C.F. identificati durante un controllo dai carabinieri di Novafeltria a bordo di una Jeep. «Picchiatori giunti da Napoli per eseguire la spedizione punitiva ai danni di D. S. P. R». Che altri non era che un noto pluripregiudicato campano da anni a Rimini e considerato dagli «inquirenti come un personaggio di particolare perso ed autorevolezza capace anche di comporre controversie sorte negli ambienti delinquenziali». Spedizione organizzata per «dare un vero e proprio segnale circa la presenza di un nuovo gruppo». Quello dei Contini in terra romagnola.

Leggi anche...

- Advertisement -