«Porgo i migliori auguri ai nuovi Vicepresidenti della Camera dei Deputati. Spero che siano bravi quanto lo sono stati i colleghi Giachetti e Baldelli che, in quanto a conduzione d’aula e a conoscenza del regolamento, hanno lasciato un ottimo ricordo. Ma, si sa, in politica merito e competenza spesso non vengono riconosciuti.  Anzi, a volte, rappresentano un problema.  Comunque, buon lavoro a tutti».

Amedeo Laboccetta
Amedeo Laboccetta

«Prima gli uomini in Parlamento occupavano tutte, o quasi, le cariche piu importanti. Oggi pare che se non sei donna non puoi aspirare a ruoli significativi. L’Italia e’ il paese degli eccessi e delle mode esagerate.  I palazzi oramai si tingono sempre più di rosa. Ed i maschietti, anche se bravi, vengono destinati a ruoli subalterni.  Lo abbiamo visto in questi giorni con le piu alte cariche istituzionali.  Negli anni scorsi con l’elezione del Sindaco di Roma E della citta’ capoluogo del Piemonte.  Bene, giusto far spazio e concedere opportunita’ a donne in politica, quando sono effettivamente capaci ed intelligenti. Ma senza far scivolare i maschietti capaci nelle fasce di serie C, o addirittura considerarli figli di un Dio minore. Il merito non puo’ essere figlio di una logica di sesso tanto meno figlio di una nuova moda».

ad

Lo dichiara in una nota l’ex deputato di Napoli di FI Amedeo Laboccetta.