“La Presidente della Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’adolescenza, sen. Ronzulli, prima con un arrogante “zitti tutti” via social e poi con una nota che mortifica militanti, dirigenti ed eletti, afferma che la ‘struttura di partito non ha drenato nulla’ per il grande consenso ottenuto dal Presidente Silvio Berlusconi nelle elezioni del 26 maggio”. Lo affermano, in una nota, i parlamentari campani di Forza Italia protestando contro quanto ha dichiarato Ronzulli al Mattino.

“Il dato che conta – ha affermato al quotidiano napoletano – sono le preferenze di Berlusconi che confermano la fiducia degli italiani in lui. Solo ed esclusivamente consenso personale, la struttura di partito non ha drenato nulla. Il dato generale risente del nulla rappresentato dai beneficiati per anni che ora fanno i critici”. La nota di protesta e’ sottoscritta da Domenico De Siano, Vincenzo Carbone, Gigi Casciello, Luigi Cesaro, Enzo Fasano, Marzia Ferraioli, Antonio Pentangelo, Paolo Russo, Carlo Sarro, Cosimo Sibilia e gli esponenti del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania.

 

Per i parlamentati e i consiglieri di Fi “da sempre in Campania ricambiamo la generosita’ del Presidente Berlusconi nei nostri confronti con quotidiana mobilitazione, come dimostrato domenica scorsa e confermato dalle percentuali enormi attribuite a Berlusconi rispetto alle altre preferenze. Il tutto in un clima difficile, reso ancora piu’ irrespirabile da chi, come la sen. Ronzulli, aspira a governare il partito nella stanza ristretta di uno staff autoreferenziale e senza alcuna attrattiva di consenso”.