Parcheggiatori abusivi nel cuore di Aversa (Caserta) ma anche rapinatori seriali di minorenni indifesi. E’ l’accusa a carico di due giovani del posto di 30 e 31 anni arrestati dai carabinieri della Compagnia di Aversa su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord, che ne ha disposto il carcere. Due i colpi contestati dalla Procura guidata da Francesco Greco, avvenuti il 3 e il 5 luglio scorsi sempre con le medesime modalità, la prima in via Gaspare Virgilio, l’altra in piazza Cirillo, nelle vicinanze del Palazzo di Giustizia.

ad

 

I due, hanno accertato i carabinieri, avrebbero agito a volto scoperto a bordo di uno scooter di colore bianco e senza targa, avvicinando le vittime a tarda ora e in posti isolati, strattonandole e minacciando di spararle, impossessandosi alla fine degli effetti personali e mediante violenza, consistita in strattoni e spinte, minacciando financo di sparargli, asportavano loro gli effetti personali. Determinanti per le indagini le indicazioni fornite dalle vittime e alcune testimonianze.