TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Sequestrati nel Porto di Trieste più di 15mila paia di pantofole contraffatte da parte dei finanzieri e dei funzionari del Servizio Antifrode dell’Ufficio delle Dogane. I gadget, provenienti dalla Cina, erano stati acquistati da una società di diritto italiano e destinate ad una società slovacca. Le pantofole presentavano segni distintivi (colori sociali, data di fondazione, scritta “Napoli”) riconducibili alla Società Sportiva Calcio Napoli.

I prodotti posti in sequestro avrebbero fruttato agli autori del tentativo di frode un prezzo di ricavo, conseguente alla vendita al dettaglio, che oscilla fra i 200 e i 300 mila euro. Il responsabile dell’azienda destinataria è stato denunciato per aver messo in circolazione prodotti con segni distintivi atti ad indurre in inganno il compratore sull’origine, provenienza o qualità dell’opera

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT