I dispositivi erano già assemblati e pronti per essere immessi sul mercato.

La guardia di finanza di Nola ha sequestrato, in una fabbrica di capi d’abbigliamento di Palma Campania (Napoli), 6.700 mascherine a uso medico non a norma e altri 35.000 articoli con marchi contraffatti. In particolare, i finanzieri della Compagnia di Ottaviano hanno scoperto all’interno dell’opificio mascherine prive delle autorizzazioni del ministero della Salute, gia’ assemblate e pronte per essere immesse sul mercato.

Non era stata avviata alcuna procedura autorizzativa, pertanto i dispositivi di protezione individuale non erano garantiti per un’efficace protezione al consumatore. La titolare della ditta individuale, una 47enne napoletana, e’ stata denunciata per frode in commercio e contraffazione, nonche’ sanzionata per violazioni al Testo unico sull’Ambiente.

ad