venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeNotizie di CronacaPorto d'armi rinnovato a 82 anni per il killer di Palma Campania

Porto d’armi rinnovato a 82 anni per il killer di Palma Campania

Un sabato notte di ordinaria follia in provincia di Napoli. Aniello Lombardi, un pensionato di 83 anni, cui un anno fa era stato rinnovato il porto d’armi, infastidito dagli schiamazzi provenienti dal chiosco sotto casa, dopo una accesa discussione con il proprietario, prende la pistola semiautomatica, scende dalla propria abitazione al primo piano e inizia a sparare all’impazzata uccidendo il titolare del chiosco, di 67 anni, e ferendo gravemente la figlia e il genero della vittima. La tragedia si è consumata sabato sera a Palma Campania, comune del Napoletano, rimasto sotto choc per il raptus dell’anziano rintracciato e bloccato dai carabinieri locali, in collaborazione con la sezione operativa di Nola, nella propria abitazione e poi condotto nel carcere di Poggioreale.

La vittima, Giuseppe Di Francesco

Il motivo della lite era la musica troppo alta che gli impediva di prendere sonno. Da lì l’impulso omicida dell’anziano, trovato in stato di choc al momento dell’arresto. In casa del pensionato, appassionato di caccia, i militari avrebbero trovato, oltre alla pistola regolarmente registrata, anche cinque fucili, una rivoltella e 300 munizioni.

 

La vittima, Giuseppe Di Francesco, era molto nota in paese, una “figura storica”, “buona, sempre disponibile e amico di tutti” come raccontano gli amici che frequentano da sempre il chiosco, luogo di ritrovo dei giovani e punto di riferimento del paese. Per il 67enne non c’è stato nulla da fare: è morto per le lesioni riportate. Il genero, colpito alla milza e ad un polmone, e la figlia, ferita superficialmente, sono stati soccorsi dal 118 e trasportati negli ospedali di Sarno e Nola. “Ci è morto un fratello, era lui che organizzava il carnevale e le feste del Paese”, continuano a ripetere gli abitanti del Paese ancora increduli per aver perso un amico, vittima di una morte assurda. L’anziano nel suo gesto omicida ha sparato cinque colpi, l’arma aveva ancora un colpo in canna e uno nel caricatore.

 

Articoli Correlati

- Advertisement -