L'ex pm di Roma, Luca Palamara

Il presidente di Polo Sud: grande stima per Cantone, ma la sua versione dei fatti non convince

“La storia del Trojan che per mesi ha seguito e registrato tutti gli incontri ed i colloqui di Luca Palamara sta diventando un vero giallo. Gli investigatori sono così rispettosi ed educati nei confronti delle mogli che si sono preoccupati di spegnere il famoso Trojan allorquando apparivano le presenze femminili. Vien quasi da sorridere. Eppure, bisogna prendere atto che il Dottor Cantone ha sostenuto questa verita’ addirittura davanti al CSM. Questo gli e’ stato riferito e questo ha dichiarato. Ho grande stima di questo Magistrato, ma, con gran rispetto, penso che questa volta qualcuno ha pensato di suggerirgli giustificazioni poco efficaci anzi controproducenti. E’ difficile credere che in certe particolari occasioni, visto il consesso galante rappresentato dalle mogli di autorevoli personalita’ dell’ordine giudiziario, qualcuno possa aver dato la disposizione di bloccare il terribile ed invasivo Trojan.” Lo dichiara Amedeo Laboccetta, ex Deputato di Napoli, Presidente di Polo Sud.

ad
Riproduzione Riservata