Un centinaio di lavoratori della Romeo, impiegati presso l’ospedale Cardarelli, stanno attuando uno sciopero «selvaggio», conseguenza di quanto capitato questa mattina. A quattro lavoratori dell’azienda Romeo sono state recapitate altrettante lettere di trasferimento. I dipendenti addetti al servizio di pulizia dovranno essere spostati presso il tribunale di Napoli. «Tutto ciò in barba ad ogni rassicurazione ricevuta anche dal commissario straordinario del nosocomio collinare,  Anna Iervolino», sottolineano i Cobas.

Noi ai trasferimenti, al Cardarelli scoppia lo sciopero selvaggio

Da tempo il sindacato si sta occupando della questione dei trasferimenti, perché con le nuove assunzioni e col passaggio di cantiere c’è lo spettro dei tagli per altri lavoratori. Tra coloro che hanno ricevuto la lettera di trasferimento anche dipendenti che prestano la loro opera, presso il Cardarelli, da vent’anni.

ad

I lavoratori, solidali con i loro colleghi, hanno attuato la protesta, non prendendo servizio durante il turno pomeridiano e, dunque, non effettuando le pulizie. Si sono riversati nei viali del Cardarelli. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Digos, per riportare la calma. Hanno chiesto ai vertici della Romeo di soprassedere sui trasferimenti, cosa che potrebbe far rientrare la protesta e far ripristinare il servizio. Almeno per il momento.

Riproduzione Riservata