La scorsa notte presso il reparto di ortopedia dell’Ospedale Civile San Giovanni di Dio di Frattamaggiore una incresciosa vicenda ha visto protagonisti due ammalati. Un uomo di 73 anni e un ragazzo di 16 si sono ritrovati all’improvviso un terzo ospite nella loro camera. E gia’ solo questo ha destato piu’ di un sospetto in loro, considerato che, in quel preciso tipo di stanze non vengono ricoverate piu’ di due persone alla volta. Ma, come se non bastasse il danno di ritrovarsi un letto piazzato al centro della camera, bene inteso che una emergenza in un ospedale puo’ giustificare (quasi) tutto, la vera beffa e’ subito balzata agli occhi di entrambi.

ad

 

Infatti l’uomo, un anziano all’incirca sulla ottantina, tutto aveva fuorche’ qualcosa che giustificasse un suo ricovero nel reparto di ortopedia. Da quanto appreso da Stylo24, lo stesso presentava, infatti, sintomi di problemi respiratori ai polmoni. Beffa, dicevamo, che ha trovato il suo apice quando, quasi mezz’ora dopo il ricovero, l’uomo e’ stato portato via, anche a fronte di piu’ di una protesta, e i due occupanti si sono sentiti chiedere di abbandonare la camera. In quanto, viste le particolari condizioni di salute dello stesso, questa andava disinfettata, per evitare un contagio.

E’ cosi’ che per tutta la notte i due ospiti del nosocomio, hanno dovuto trovare un alloggio e appoggio di fortuna nel corridoio. E ovviamente chiunque venga ricoverato nel reparto di ortopedia gia’ di suo ha difficolta’ a ritrovarsi steso in un letto, immaginiamo a dover dormire tra una sedia e una barella. Solo in tarda mattinata, da quanto ci viene riferito, la stanza e’ stata disinfettata e i pazienti hanno potuto abbandonare il corridoio. L’unica cosa che adesso manca e’ una spiegazione.