sabato, Maggio 28, 2022
HomeNotizie di SportCalcioOsimhen: «Scudetto? Siamo più delusi dei tifosi, ma ci riproveremo». Dalla Premier...

Osimhen: «Scudetto? Siamo più delusi dei tifosi, ma ci riproveremo». Dalla Premier insistono…

«La Champions è un obiettivo importante ma lo scudetto è il nostro sogno», a fare il punto della stagione azzurra è Victor Osimhen che ha parlato così ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli

di Stefano Esposito

Le dichiarazioni di Victor Osimhen:

“Siamo molto delusi per non aver lottato per lo scudetto fino alla fine. Siamo più delusi dei tifosi, ma voglio dire loro di stare tranquilli perché il prossimo anno lotteremo ancora per vincere il tricolore. Lo siamo perché sapevamo di avere le qualità per vincere, potevamo vincere, lo scudetto era il nostro sogno.

Eravamo consapevoli che raggiungere la Champions era l’obiettivo principale ma alle volte il calcio è così e noi dovevamo reagire a quei risultati inaspettati”. L’attaccante nigeriano ha poi aggiunto: “È un grande onore per me aver raggiunto l’obiettivo Champions League insieme ai miei compagni. Siamo felici di poter competere con le squadre più forti d’Europa”.

“Spalletti top, spero di lavorare tanti anni con lui”

13 gol e 5 assist in 25 gare di campionato, 4 reti in cinque partite in Europa League: Osimhen è stato uno dei grandi protagonisti della stagione del Napoli, un merito che condivide con Luciano Spalletti.

“Devo ringraziarlo tanto, Spalletti mi ha aiutato molto nella mia crescita come calciatore sotto tanti punti di vista; così come devo ringraziare anche il suo staff per avermi aiutato a segnare questi gol. Mi hanno aiutato a migliorare i miei movimenti, con e senza palla. Mi sono reso conto di avere a che fare con un allenatore davvero di altissimo livello. È un grande onore e un grande piacere essere allenato da lui e spero di poterci lavorare per ancora tanti anni”, ha ammesso l’attaccante nigeriano.

“Insigne persona splendida. Mertens come un mentore”
Osimhen che ha poi voluto salutare Insigne che a fine stagione lascerà il Napoli: “Lorenzo è un ragazzo splendido. Ho avuto modo di frequentarlo anche fuori dal campo e tutto quello che posso dire è che è una persona piacevole.

È stato difficile per lui decidere di lasciare un club e dei tifosi che ti reputano una leggenda. Però è un professionista esemplare e solo lui sa cosa è giusto per la sua carriera in questo momento. Giocherà la sua ultima partita in casa è i tifosi creeranno un’atmosfera e un tributo speciale per lui, si emozionerà sicuramente. Gli auguro il meglio per questa sua nuova avventura perché la sua persona e la sua personalità rappresentano un esempio per i giovani calciatori”.

Pensiero anche su Mertens: “È solo un piacere giocare con Dries al mio fianco. Dries per me è come un mentore. Anche quando era in panchina cercava sempre di darmi consigli e motivarmi al massimo durante le partite”, ha concluso il calciatore del Napoli.

Mercato

Osimhen piace alle big: Napoli valuta offerte da almeno 100 milioni. Prestazioni, quelle di Osimhen, che non sono passate inosservate in Italia e in Europa. Tanto che il nigeriano è sicuramente un uomo mercato: piace tanto in Premier League ad Arsenal e Manchester United su tutte, lo scorso gennaio si era mosso invece il Newcastle. Ma Osimhen, oltre alle inglesi, piace alle grandi d’Europa in generale visto che può ancora crescere tanto sia dal punto di vista tecnico che della gestione dei momenti anche all’interno della stessa partita. Il Napoli dal canto suo vorrebbe trattenere il nigeriano e aprire con lui un nuovo ciclo, però davanti a certe cifre – 100 milioni almeno – verrebbero ovviamente fatte delle riflessioni. Per avere un quadro più preciso in merito al futuro di Osimhen bisognerà comunque attendere che vengano definite le griglie europee dei principali campionati europei.

Leggi anche...

- Advertisement -